in

Mutui casa on line, le novità e le offerte di settembre

Si prospetta un settembre al top per il mondo dei mutui. Il crollo degli indici Eurirs che fino alle scadenze di 20 anni sono scivolati sottozero ha un impatto decisivo: chi stipula un mutuo a tasso fisso con banche che adottano la formula ‘Eurirs + spread‘ e non quella del tasso finito, si vedrà per la prima volta calcolare il Tan (Tasso annuo nominale) attraverso la sottrazione dell’indice Eurirs allo spread. Questa notizia riguarda da vicino i mutuatari, sia quelli che si chiedono se stipulare un prestito ipotecario, ma anche tutti coloro che ne stanno già rimborsando uno e fanno bene a chiedersi se sia il caso di migliorarlo attraverso la porta della surroga.

Ecco alcune novità interessanti segnalate dall’ADN KRONOS, una delle più importanti agenzie giornalistiche italiane.
Il Gruppo Banco BPM ha aumentato gli spread sui mutui a tasso fisso tra i 30 e i 35 punti base; BPER Banca ha ridotto tra i TAN dei mutui a tasso fisso tra i 10 e gli 80 punti base; Crédit Agricole ha aumentato gli spread dei mutui a tasso fisso fino a 30 punti base; il Gruppo UBI Banca ha aumentato gli spread dei mutui a tasso fisso di 30 punti base; Intesa Sanpaolo ha ridotto i TAN dei mutui a tasso fisso fino a 20 punti base; BNL ha ridotto i TAN dei mutui a tasso fisso fino a 50 punti base.

Ma quali sono le migliori offerte di mutuo a tasso variabile e fisso disponibili per questo mese di settembre 2019? Il consiglio è quello di optare per il mutuo con lo spread migliore, che rappresenta il costo effettivo che ogni banca richiede ai clienti per la concessione del prestito e si aggiunge al tasso di interesse del finanziamento richiesto, per cui più basso è lo spread della banca, minori saranno gli interessi da restituire sul mutuo. Ecco due simulazioni di acquisto realizzate per AdnKronos da MutuiSupermarket.it.

Vota l'articolo!
[Totale: 1 Media: 5]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Richieste di mutui in calo in Italia, ma tassi sempre più bassi

Mutui casa, arrivano buone notizie dall’Europa