in

Il mercato immobiliare italiano cresce meno degli altri Paesi europei. Bene solo la Lombardia

“Il mercato immobiliare italiano non riesce a stare al passo con il ritmo di crescita degli altri Paesi europei. Solo nell’area milanese il mercato immobiliare ha un andamento positivo e allineato alle migliori piazze del continente. Nel resto del Paese esiste un deep market dove il movimento del mercato è sui livelli degli anni di crisi, con piccoli spunti di crescita, e le quotazioni sono in calo costante”.

Sono le parole di Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, presentando l’European Outlook 2020 a Santa Margherita Ligure (GE).

Dopo il calo degli investimenti immobiliari istituzionali italiani ed esteri nel 2018, dovuto ad una contrazione fisiologica rispetto ad un anno boom come il 2017 e al drastico calo del prodotto di qualità sul mercato, si stima una ripresa per il 2019, con un +8%, arrivando a 8,4 miliardi di euro. La crescita continuerà anche nel 2020, portando gli investimenti a 9 miliardi di euro.

Traino di questa crescita è la Lombardia, locomotiva d’Europa, che vanta una capacità di attrazione di capitali tra le prime nel vecchio continente.

Vota l'articolo!
[Totale: 2 Media: 5]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

Mutui casa. Chiedere la surroga ora può essere un vantaggio

Mutui surroga: le offerte di Webank e Unicredit di settembre 2019