in

QUAL È IL MUTUO PIÙ ADATTO ALLE MIE ESIGENZE?

La scelta del mutuo deve tenere conto del proprio bilancio familiare sia presente che futuro. Un tasso variabile permette di partire con una rata più bassa, ma espone al rischio di aumenti futuri non facilmente preventivabili. Un tasso fisso è più costoso, ma offre una rata certa e sempre uguale. Una durata breve fa risparmiare molti interessi, ma porta a rate elevate, mentre allungando la durata del mutuo la rata si riduce e diventa meno pesante, ma cresce il totale degli interessi pagati.

Vota l'articolo!
[Totale: 1 Media: 5]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Comments

comments

PER QUALI FINALITÀ POSSO RICHIEDERE UN MUTUO?